La bellezza del creato e della vita comune

Nelle sue due ultime lettere encicliche sociali – la Laudato si’ e la Fratelli tutti – Papa Francesco descrive con realismo e senza sconti i tempi che stiamo vivendo: il cosiddetto Climate change, la globalizzazione e le sue conseguenze, la pandemia, le migrazioni. Sono i ‘temi caldi’ che occupano i notiziari e la nostra quotidianità.

Ecco perché il Papa non si rivolge solo ai credenti, ma a tutte le persone di buona volontà con l’obiettivo “non […] di raccogliere informazioni o saziare la nostra curiosità, ma di prendere dolorosa coscienza, osare trasformare in sofferenza personale quello che accade al mondo, e così riconoscere qual è il contributo che ciascuno può portare” (Laudato si’, 19).

Papa Francesco non si limita infatti a denunciare le tante forme della crisi che stiamo vivendo, ma cerca anche di “dare voce a tanti percorsi di speranza” (Fratelli tutti, 54).

Su questi e altri temi molto “sensibili” si concentrerà l’incontro di venerdì 10 settembre, ore 21 a Gazzada Schianno in Villa Cagnola, dal titolo La bellezza del creato e della vita comune, che conclude i contributi della Biblioteca di Gazzada Schianno al Festival diffuso “Mulini Letterari 2021 – LA BELLEZZA” (www.muliniletterari.com), curato dal Sistema Bibliotecario Valli dei Mulini di cui fa parte, assieme ad altre 45 Biblioteche comunali.

Scopo dell’incontro è di prolungare il dialogo iniziato da Papa Francesco accompagnati dalle riflessioni di uno storico (Marco Rizzi – professore ordinario di Letteratura cristiana antica all’Università Cattolica di Milano), di un filosofo (Vincenzo Costa – professore ordinario di Filosofia Teoretica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano) e di un sacerdote (Don Romano Martinelli – già Direttore spirituale del Seminario di Venegono).

Muovendo dai rispettivi ambiti di conoscenza, i relatori prenderanno spunto dal magistero del Papa per aiutarci a pensare l’oggi e a prendere sul serio la domanda: “Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi?” (Laudato si’, 160).

L’incontro sarà moderato dalla Professoressa Elena Rapetti.

La partecipazione all’incontro, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione di Villa Cagnola, e al dibattito che ne seguirà è libera. Per l’accesso alla sala dell’evento è richiesto il Green Pass ed è opportuno prenotarsi scrivendo a biblioteca@comune.gazzada-schianno.va.it oppure telefonando allo 0332464237.

Per chi lo desiderasse è possibile un aperitivo nei giardini della Villa Cagnola (salvo maltempo). Per prenotazione: info@villacagnola.it oppure tel. 0332461304.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito