Salviamo il pianeta Terra

La Giornata Mondiale della Terra è una manifestazione internazionale per la sostenibilità ambientale e la salvaguardia del nostro pianeta. Conosciuta nel mondo come Earth Day, la Giornata della Terra di aprile è l‘evento green che riesce a coinvolgere il maggior numero di persone in tutto il pianeta. Si calcola infatti che ogni anno, nel periodo dell’equinozio di primavera, si mobilitino circa un miliardo di persone.

L’Istituzione della Giornata mondiale della Terra si deve a John McConnell, un attivista per la pace che si era interessato anche all’ecologia: credeva che gli esseri umani abbiano l’obbligo di occuparsi della terra e condividere le risorse in maniera equa. Nell’ottobre del 1969, durante la Conferenza dell’UNESCO a San Francisco, McConnell propose una giornata per celebrare la vita e la bellezza della Terra e per promuovere la pace. Per lui la celebrazione della vita sulla Terra significava anche mettere in guardia tutti gli uomini sulla necessità di preservare e rinnovare gli equilibri ecologici minacciati, dai quali dipende tutta la vita sul pianeta.

La proposta ottenne un forte sostegno e fu seguita dal festeggiamento del “Giorno della Terra” della città di San Francisco: la prima celebrazione della Giornata della Terra fu il 21 marzo 1970. La proclamazione della Giorno della Terra ufficializzava, con un elenco di principi e responsabilità precise, un impegno a prendersi cura del Pianeta. Questo documento venne firmato da 36 leader mondiali, tra cui il Segretario generale delle Nazioni Unite U Thant, Margaret Mead, John Gardner e altri (L’ultima firma di Mikhail Gorbachev è stata aggiunta nel 2000).

Un mese dopo, il 22 aprile 1970, la definitiva “Giornata della Terra – Earth Day” veniva costituita dal senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson, come evento di carattere prettamente ecologista. Mentre questa Giornata della Terra era però pensata come una manifestazione prettamente statunitense, fu Denis Hayes (il primo coordinatore dell’Earth Day) a rendere la manifestazione una realtà internazionale: dopo aver “contagiato” le città americane, Hayes fondò l’Earth Day Network arrivando a coinvolgere più di 180 nazioni.

Salviamo il pianeta Terra leggendo

Purtroppo non è così semplice contrastare i mali che ci affliggono: l’inquinamento, la deforestazione, lo spreco energetico, il cambiamento climatico, la perdita della biodiversità sono solo alcuni dei problemi ambientali del mondo.

Per salvare il pianeta si battono in tanti e in tanti modi diversi. Un esempio è Greta Thunberg, la giovane attivista svedese che con i suoi Fridays for Future è riuscita a mobilitare i ragazzi di tutto il mondo. Un altro, completamente diverso, è David Monacchi, che con il progetto Fragments of Extinction conduce la ricognizione sonora del mondo naturale in via di estinzione. C’è poi chi, come Filippo Solibello, si impegna quotidianamente per dire STOP Plastica a mare.

Quelli che seguono sono libri che ci aiutano ad agire al meglio per salvare la Terra. Con gli esempi di chi si sta dando da fare, le informazioni sui pericoli a cui andiamo incontro e tanti spunti per impegnarci al meglio anche in quelle che possono essere piccole battaglie quotidiane. Perché momenti come la Giornata mondiale dell’ambiente e della Terra durino tutto l’anno.
Perché la giornata della terra non si esaurisca, come spesso accade, in un esercizio retorico di frasi fatte o scontate, se non addirittura condite da fake news, sarà bene documentarsi come si deve e cominciare ad approfondire le questioni ambientali più importanti del nostro tempo. Ecco una selezione di 10 libri che aiutano a comprendere la complessità della transizione ecologica, per poterne parlare a ragion veduta. Perché, come scrive J. Safran Foer, “il clima siamo noi”.

Leggi qui i nostri consigli di lettura

Mentre era nella sua cella, Caetano Veloso ebbe modo – non si sa come – di vedere le prime fotografie del nostro pianeta visto dallo spazio, e scrive una canzone di amore alla Terra, che per la prima volta si lascia vedere tutta intera, “anche se non completamente nuda ma coperta di nuvole”.

TERRA

Io lo so che la guardavi tra i muri di una galera
Su un giornale quella volta che le sue fotografie
Te l’hanno mostrata intera per la prima volta nuda
Coperta solo di nubi

Terra, terra
Se ti è distante un errante navigante
Non può mai dimenticare

E ora sei innamorato di questa terra bambina
E dal mare una mattina griderai “terra in vista!”
Una solida certezza nel tuo passo sentirai
Ed in mano una carezza

Terra, Terra
Se ti è distante un errante navigante
Non può mai dimenticare

Tu sei leone sei fuoco bruceresti senza lei
In te stesso eternamente però lei ti salverà
Perché sei uomo e ribelle e un uomo è un’altra allegria
Più infinita delle stelle

Terra, terra
Se ti è distante un errante navigante
Non può mai dimenticare

Più in là di tempo e di spazio vedrò di darti coraggio
Vedrò di darti l’amore durante tutto il tuo viaggio
Che realizzi nel niente trasportando solamente
Il nome della tua terra

Terra, Terra
Se ti è distante un errante navigante
Non può mai dimenticare

Se ti è distante un errante navigante
Non può mai dimenticare

Claudio Tosetto

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito