Tornerà la musica

Nei prossimi giorni, esattamente Sabato 20 marzo “MUSICATTRAVERSO” avrebbe presentato
al pubblico il concerto TANGUEDIADUO con Barbara Tartari e Claudio Farinone, concerto di
chiusura del ciclo autunno-inverno 20/21. Questo concerto doveva ricordare il grande
musicista argentino Astor Piazzolla nei giorni dei 100 anni dalla sua nascita. Domenica 21
marzo avremmo presentato il documentario “SENTIENDO PIAZZOLLA” accompagnato da un
collegamento in diretta audio-video con la moglie di Piazzolla, Laura Escalada Piazzolla.
Tutto rinviato a causa dell’emergenza sanitaria.

Vogliamo ricordare comunque il grande musicista argentino proponendovi alcune riflessioni
sulla sua carriera artistica e sulla figura di musicista prendendo a prestito documenti proposti
dalla RSI (Radio della Svizzera Italiana), alcuni recentemente realizzati da Claudio Farinone,
musicista, autore e conduttore radiofonico, già nostro ospite in un paio di bellissime occasioni.

L’11 marzo, si è commemorato il centenario della nascita di quel genio del Novecento che risponde al nome di Astor Piazzolla, insuperato virtuoso di bandoneon, strumento iconico della storia del tango argentino. Piazzolla ha prodotto, attraverso la sua arte, la più importante rivoluzione del genere nato nel Rio de la Plata ma frutto di molte ibridazioni. Piazzolla lo ha accompagnato, attraverso un sopraffino lavoro di nobilitazione, nelle sale da concerto, abbattendo ogni barriera di genere, avvicinandolo alla musica “classica” contemporanea e al jazz. La musica di Astor Piazzolla è 10% tango e 90% musica contemporanea, come lui stesso ebbe a dichiarare. Grazie alla sua imponente opera, alla determinazione e a un immenso talento, il tango si è allontanato dalle milonghe ed è entrato trionfalmente nelle sale da concerto.

Tantissimi virtuosi in tutto il mondo, anche in ambito “classico”, tra i quali i “blasonati” Gidon
Kremer e Yo Yo Ma, si sono invaghiti della musica del maestro argentino, dedicandogli
concerti e incisioni discografiche. Ma quel 10% di tango autentico fa sì che affrontare la sua musica, per un esecutore classico, non sia affatto un’operazione scontata. I criteri più profondi non s’imparano con la semplice lettura della partitura ma attraverso una conoscenza approfondita della cultura dai cui Piazzolla proviene. I musicisti che frequentano altri mondi, in genere, hanno una maggiore facilità nell’apprendere ciò, grazie a una concezione più libera e creativa insita nel loro approccio alla musica.

Se il tango degli albori si sviluppò nel mondo della prostituzione e il tango-canzone fu di
educazione primaria, il tango d’avanguardia di Astor Piazzolla ha oltrepassato ogni confine
fino a quel momento conosciuto, diventando accademico ma con un nuovo corpo, un battito
assolutamente differente, fatto più per essere ascoltato che per essere ballato. Piazzolla è
stato così un autentico rivoluzionario del suo tempo, un visionario, un pioniere insolente che
distrugge un modello stabilito e assimilato dalla tradizione tanghera, persino un costruttore di
un tango surreale.

Il concerto che avremmo dovuto proporre sabato prossimo è quel “TANGUEDIADUO” di cui
Laura Escalada Piazzolla ebbe a dire: “Conosco Tanguediaduo da molti anni, sempre ho
apprezzato la loro dedizione al lavoro, la loro sensibilità per la musica del maestro Astor
Piazzolla. Adesso più che mai mi compiaccio del talentuoso duo e della loro profonda capacità,
legata ad una mutua conoscenza dei loro strumenti nonché della loro personalità. Claudio
Farinone è un eccellente chitarrista con una stupenda e delicata tecnica come pure BarbaraTartari dotata di un ammirevole fraseggio come lo esige la musica del maestro Astor
Piazzolla
“.

L’avventura di Tanguediaduo è iniziata nel 1995 in seguito a un’autentica folgorazione per la
musica di Astor Piazzolla. Oltre all’Histoire du Tango, unica suite originale per flauto e
chitarra, Tanguediaduo inizia un meticoloso lavoro di trascrizione e arrangiamento di
numerose musiche concepite da Piazzolla per diversi organici, ripensate per la piccola
formazione di flauto e chitarra.

Questo è un breve estratto di quello che sarà TANGUEDIADUO appena sarà possibile
proporlo


Altri contributi sulla musica di Astor Piazzolla li trovate qui:

https://youtu.be/aniUk6A_imI
https://youtu.be/Sl-KnV67Y10

Per un approfondimento sulla musica e sull’opera compositiva di Astor Piazzolla vi
segnaliamo i materiali prodotti da Retedue della RSI:
https://www.rsi.ch/musica/Astor-Piazzolla-il-gioco-della-nostalgia-13892746.html
https://www.rsi.ch/rete-due/speciali/Gianni-Iorio-il-bandoneon-e-l’anima-di-Piazzolla-13895698.html
https://www.rsi.ch/rete-due/speciali/Sabatino-Annecchiarico-Astor-Piazzolla-oltre-i-confini-del-tango-13891162.html
https://www.rsi.ch/rete-due/speciali/“Piazzolla-Forever”-l’amore-di-Richard-Galliano-per-la-musica-di-Astor-13895578.html
https://www.rsi.ch/rete-due/speciali/Piazzolla-secondo-Aisemberg-13887178.html

di Claudio Tosetto

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito